?

Log in

No account? Create an account
 
 
22 December 2006 @ 02:41 pm
siamo alla frutta.  
E ok. Forza, tanto prima o poi lo dovevo fare. Sotto il cut c'è la notizia in questione, ma poi vorrei anche dire qualcos'altro.

 A Montecitorio statuette inserite da due deputati della Rosa nel pugno

Sono quattro, con cartelli su Pacs e matrimonio fra omosessuali

Coppie gay nel presepe della Camera
Bertinotti: "Una provocazione dannosa"

Le deputate di Fi: "Ennesimo attacco ai valori cattolici e alle nostre tradizioni"

ROMA - Due coppie gay - quattro bambole simil-Barbie - nel presepe di Montecitorio. Che costringono Bertinotti ad una dura presa di distanza: "Una provocazione inutile e dannosa". Le hanno piazzate due deputati della Rosa nel Pugno, proprio accanto ai pastorelli e alla mangiatoia: na coppia di lesbiche con un cartello al collo su cui si legge "Anche in italia il matrimonio gay come nella Spagna di Zapatero". E poi c'è la coppia di omosessuali, anche loro con un cartello al collo, con su scritto "Pacs Now". Le statuine sono comparse oggi sollevando le prevedibili polemiche, ma questo era l'obiettivo degli animatori della provocazione, Bruno Mellano e Donatella Poretti. "Ci auguriamo - spiegano - che il Parlamento approvi al più presto una legge per il riconoscimento delle unioni civili. E' ingiusto che milioni di cittadini non possano vedere riconosciuti i loro diritti, come ormai avviene in quasi tutti i Paesi dell'Unione europea".

Per prime, reagiscono le deputate di Forza Italia, seguìte da An, Lega e altri. "Un attacco inaccettabile alle istituzioni e al simbolo religioso" commentano Isabella Bertolini, Patrizia Paoletti, Gabriella Carlucci, Simonetta Licastro Scardino, fondatrici dell'associazione "Valori e libertà". "Crediamo che sia dovere del capogruppo della Rosa nel pugno stigmatizzare, con una presa di posizione ufficiale, il grave e sconcertante episodio". Un "atto gravissimo di cui chiediamo spiegazioni alla maggioranza e l'immediata convocazione di un ufficio di presidenza che prenda le distanze": così Antonio Mazzocchi, segretario di presidenza di Montecitorio e membro dell'esecutivo di An. Che chiede a Fausto Bertinotti provvedimenti che ristabiliscano "la dignità propria della Camera dei deputati".

Rincara la dose la leghista Carolina Lussana: "I signori della Rosa nel pugno sanno agire solo per provocazioni. Dopo la marijuana di Caruso, il presepe gay, un gesto irrispettoso della nostra tradizione e della nostra cultura cattolica". Sulla stessa linea Paolo Grimoldi, coordinatore federale del Movimento giovani padani: i parlamentari della Rosa nel pugno "scherzino con i fanti ma lascino in pace i santi. E suggerisce: "Perché non inventano un presepe tutto loro, con le statuine di Pannella, Bonino, Cicciolina, Toni Negri, Sergio d'Elia. Un museo dell'orrore. Le statuine degli omosessuali, visti i loro gusti - conclude, con uno scivolone di stile - le mettano da altre parti".

"Un vero e proprio sfregio al credo religioso seguìto dalla maggioranza degli italiani": così definisce l'iniziativa dei deputati della Rosa nel pugno Luca Volontè, capogruppo Udc alla Camera. "Non credo - osserva l'esponente centrista - che lo stesso Bertinotti, quando affermava di gradire il presepe, intendesse quello con Barbie e Ken. Bisogna intervenire duramente perché, a maggior ragione in sedi istituzionali, non si riverifichino episodi di questa gravità".

Critiche anche dalla maggioranza. Silvana Mura, dell'Italia dei valori, spiega che l'iniziativa "è fuori luogo per due motivi: perché il presepe è un simbolo importante della religione cattolica e come tale va rispettato, e perché iniziative simili rischiano di tradursi in clamorosi autogol. Un tema importante come quello sulle unioni civili deve essere discusso nelle sedi politiche appropriate, i bliz non fanno che fornire argomenti a chi si oppone a una regolamentazione legislativa delle unioni di fatto e rendono più difficile un confronto sereno".

Dopo le proteste e le polemiche, arriva la dura presa di posizione del presidente dell'Assemblea di Montecitorio. "Sono per il riconoscimento dei diritti di tutti - dice Fausto Bertinotti -, ma non c'è nessuna ragione per provocare una discussione dannosa sull'uno e sull'altro tema, entrambi nobili e che attraverso scorciatoie sgradevoli sono messi l'uno in conflitto con l'altro". "Francamente eviterei di gonfiare una polemica che tocca il presepe inutilmente".

Proprio oggi, ospite speciale a Montecitorio è stato il cardinale Camillo Ruini, presidente della Cei, che ha incontrato Bertinotti prima della rituale celebrazione della messa. Il cardinale ha sostato per qualche minuto davanti al presepe allestito alla Camera, proprio dove stamane è scattato il 'blitz' della Rosa nel pugno.

Eminenza sa dell'incursione delle statuine gay nel presepe?, chiedono i giornalisti. "Sì, sì, so tutto io..." risponde l'alto prelato sorridendo. L'incontro con Bertinotti avviene poi nello studio di presidenza, e dopo il colloquio i due tornano davanti al presepe, ma non per fare polemica: "Lei di dov'è?" chiede Ruini e Bertinotti risponde: "Io sono di Milano e da noi si dice 'presepio', ma un mio conoscente del sud dice che anche in qualche zona del meridione invece che presepe dicono presepio". "Anch'io", annuisce il cardinale. A chi, al termine dell'incontro chiede a Bertinotti se andrà alla Messa, la terza carica dello Stato, che per la fede in questi anni ha mostrato 'curiosità', risponde: "Non vado, perchè un non credente rispetta anche così la fede degli altri".

(20 dicembre 2006)

Al prossimo che mi parla di valori cattolici gli spacco la faccia. Tra quello qui sopra e la storia di Welby mi sto veramente scoraggiando. Con il fatto che neanche stanno uscendo i giornali, tutti i miei aggiornamenti sulla faccenda di Welby arrivano solo da uno di quei giornali gratis che danno per strada. C'era un articolo dove era riportato che il signor Luca Volontè, presente anche nell'articolo lì sopra, si è messo a dire di arrestare 'l'assassino che ha staccato la spina'. E giù a riparlare di valori cattolici, sacralità della vita e all that jazz.

Ora, io parlo da atea, ma se c'è una cosa in cui credo fermamente è che TUTTI dovrebbero rispettare le credenze di TUTTI a prescindere dalle proprie, cattolici, musulmani, induisti, cavalieri jedi o quello che vi pare. E tutti dovrebbero impegnarsi, però, a non far ricadere le conseguenze delle proprie idee sulla vita di chi non le condivide. Detto questo, l'Italia è un paese a maggioranza cattolica e così via? Non lo vado certo a negare, ma per chi non lo è, che deve succedere? Bisogna essere obbligati ad avere dei limiti alle proprie azioni per via di questo? E no, allora mi incazzo.

Detto ciò, una delle cose per cui la religione cattolica si differenzia è che prevede una cosa simpaticissima di nome LIBERO ARBITRIO. Il che dovrebbe un pochetto implicare che chiunque deve decidere della propria vita. Il che implica che se io voglio suicidarmi, e so che andrò all'inferno, lo posso fare. Poi ne subisco le conseguenze, ma sono cazzi miei alla fine.

E se lo posso fare io, perchè non lo può fare qualcuno impossibilitato? L'eutanasia non è un assassinio, quando la persona che la richiede è lucida e sa quello che vuole. Ergo, il medico non dovrebbe farsi nemmeno dieci minuti di processo, altro che carcere. Per quanto mi riguarda, sono contenta che almeno Welby abbia avuto quello che voleva. Detto ciò, passiamo a quello che ho postato sopra.

Per la sacralità della vita, niente eutanasia. Ma per quella del matrimonio e della famiglia niente pacs, matrimoni gay, aborti, divorzi eccetera. A questo punto, dopo aver dato un'occhiata all'articolo di sopra, vorrei dire un paio di cosettine, premettendo che, dato che non sono un'ignorante, lo so benissimo che la chiesa non accettEREBBE divorziati.

Alle signore di Forza Italia: gentilissime Bertolini, Paoletti e Carlucci, quelle dell'attacco alle istituzioni. Signore, vorrei ricordarvi che Silvio Berlusconi, il quale ha fondato il vostro partito, è divorziato. Ah, un secondo. Ha divorziato dalla moglie per sposare una ex pornostar. E non è che per me ha fatto qualcosa di sbagliato, per carità. Solo che non mi pare proprio DIFESA DEI VALORI CATTOLICI o quello che è.

Al signor Mazzocchi, che dice che bisogna ristabilire la dignità della Camera, vorrei dire che la dignità della Camera ormai si è fottuta prima di tutto per i commenti come i suoi e per episodi come la toilette di Vladimir Luxuria, che sinceramente sono solo simbolo di quanto ormai la nostra non sia una Camera ma un circo. E vorrei ricordarle che anche Gianfranco Fini, presidente del suo partito, è divorziato.

A Volontè della UDC, quello di cui dicevo sopra, che dice che è uno SFREGIO, vorrei ricordare che Casini, anche lui presidente del Suo partito che si chiama UNIONE DEMOCRATICA CRISTIANA è un poco divorziato anche lui. Mica si difendono così i valori cattolici.

Peccato che poi tutti questi signori incontrino papi, preti, cardinali, vadano a messa e tutto quanto, mentre magari poveri cristi che davvero ci terrebbero non possono. Eh, teoricamente i divorziati non la dovrebbero prendere, la comunione. E toh, ora che ci penso gli unici non divorziati di tutto il parlamento al momento sono al governo.

Ops. Si predica bene e razzola male o sbaglio?

Sui commenti del tizio della lega che dice di fare il presepe con Pannella e la Bonino (il museo dell'orrore eh?) e dice quindi di metterci anche le coppie gay... fossi tra quelli di cui ha fatto il nome sporgerei denuncia. Da uno che sta in un movimento secessionista e sta alla Camera/Senato o quello che è non voglio sentire altro.

Premesso che per quanto ideologicamente stia dalla parte del governo attuale e che il suddetto non mi fa per niente fare i salti di gioia, a tutti quelli che si lamentano a sinistra direi solamente di spicciarsi a fare quella cazzo di legge, dato che sono stati votati anche da gente che sperava che la facessero. E la Binetti tacesse perchè una che si va a lamentare della fiction con Lino Banfi che ha la figlia lesbica veramente ha poco da fare nella vita.

Almeno Bertinotti una cosa giusta l'ha detta dicendo che non andando a messa rispetta anche la fede degli altri.

In conclusione, per quanto mi riguarda la Camera sta diventando un circo. Sul gesto in sè stesso di mettere le bambole nel presepe posso solo concordare. Oggi leggevo un'intervista di qualcuno sul giornale di ieri e diceva che Cristo non si sarebbe certo incazzato per due coppie gay vicino al presepe, lui che diceva che il primo che non ha peccato scagli la prima pietra. Vorrei gentilmente capire perchè cazzo quello che diceva LUI non lo fa nessuno, e in nome suo poi.

Che paese del cazzo, davvero.

Concludendo, pardon per il poema ma mi sto iniziando a scocciare. E in tutto ciò la cosa che mi da fastidio non è che ci sia gente che pur dicendosi cattolico/cristiano faccia cose che i cattolici/cristiani teoricamente non dovrebbero fare perchè allora me la prenderei anche con cattolici che usano il preservativo o abortiscono, che ci sono, e sbaglierei in pieno. La cosa che mi da fastidio è che lo facciano persone che devono mandare avanti il paese e stabilire le sue leggi. E se lo fanno basandosi su una religione che può anche non essere condivisa e che loro stessi sbattono ai quattro venti come proclama di battaglia per poi non rispettarla e quindi rendano la vita difficile anche a chi non la pratica, allora mi da fastidio. La Chiesa come istituzione al momento non mi sembra per niente vicina a quella che dovrebbe essere.

Un certo conte di Cavour diceva libera chiesa in libero stato. Devo credere che dal 1862 ad oggi siamo andati in una spirale più o meno discendente?
 
 
feeling: angryangry
on rotation: suck my kiss - rhcp
 
 
 
Sister Peter Marie: Pagegasmfioredelmale on December 22nd, 2006 03:33 pm (UTC)
E brava Lavinia :)
the female ghost of tom joad: geipigeeei **janie_tangerine on December 22nd, 2006 08:24 pm (UTC)
ogni tanto devo sclerare XD
Melmelian_eresseie on December 22nd, 2006 06:13 pm (UTC)
Mi trovi completamente d'accordo. Ne ho piene le scatole di questo continuo gridare allo scandalo da parte di falsi perbenisti come gli esponenti di FI, AN e UDC. Sorvolo sui giovani padani, stanno allo stesso livello di esaltazione di una certa gioventù squadrista di mussoliniana memoria, anzi peggio (basta farsi un giretto sul loro sito per rendersi conto, il KKK in confronto sembra una giacchettata).
Ma purtroppo mi sono resa conto che l'ottusità di certe persone è un muro invalicabile per il semplice fatto che non vogliono sentire ragioni dal momento che sono convinti di essere i detentori della unica inviolabile santa verità. Ciò che mi fa incazzare è il fatto che pretendano di imporla anche agli altri.
the female ghost of tom joad: tangerinesjanie_tangerine on December 22nd, 2006 08:29 pm (UTC)
Ecco, ultima frase -> profonda saggezza. Madonna se la politica nazionale non mi sta facendo salire la bile =.= l'esaltazione della gioventù padana mi impaurisce O_O e poi la lega alle scorse elezioni si era messa con un partito siciliano. maaaaaaaaaaaaaaaaaaaah. chi li capisce =.=
Tanya.tanya_90 on December 22nd, 2006 06:16 pm (UTC)
Che paese del cazzo, davvero.

é quello che ho pensato stamattina quando l'ho sentito per radio e poi letto nel corriere. credo di averlo detto a tutta la gente che ho incontrato. incluso il prof di religione.
the female ghost of tom joad: eddieeee *_*janie_tangerine on December 22nd, 2006 08:31 pm (UTC)
mah io penso che se l'avessi detto a quello che non me la insegna (esentata XD) avrebbe scosso la testa dichiarandosi d'accordo, ma è un tipo strano XD ah io ormai ne sono convinta, non c'è appello -.-
°°  £å  §âM¥  °°: duff colourlasamy on December 22nd, 2006 10:41 pm (UTC)
//Che paese del cazzo, davvero.//

riassumi tutto in questa frase, socia...no..davvero...io non amo il Governo attuale (più che altro è la figura del Murtadela che mi fa ridere a crepapelle ogni volta) ma non sto neanche a Destra..vabbè che per me la politica può andare a farsi fottere..non è un atteggiamento da prendere per una giovane cittadina, ma cazzo, con la gente che ci ritroviamo ti cascano le braccia.

quanto mi manca il CAmillo (Benso).... (anke il DOn eh...anzi soprattutto lui..l'unico prete da cui andrei a messa XD)
the female ghost of tom joad: eddieeee *_*janie_tangerine on December 22nd, 2006 10:44 pm (UTC)
MUAHAHAHAHHAAH io probabilmente starei a fare la manifestazione col sindaco collega ma stiamo lì XD mah a me fanno venire il latte alle ginocchia quasi tutti da entrambe le parti (se escludiamo un tot di gente che mi schifa proprio XD) ma con i politici che abbiamo la conseguenza è quella =.= argh.

voglio emigrare in spagna.....

e rivoglio il camillo benso. possibilmente con la compagnia dei giuseppe.. XD
°°  £å  §âM¥  °°: Fruscio adidaslasamy on December 22nd, 2006 10:46 pm (UTC)
sìììììììììììì vamos a espana!!!! calorrrrrrr **
the female ghost of tom joad: MY frusciante *_*janie_tangerine on December 22nd, 2006 10:48 pm (UTC)
cd con l'iva al 4%, bella gente, bella musica, cucina mediterranea pure lì, bel tempo, governo che fa libera chiesa in libero stato.. aaaaaaaaah XD

sììì.. e BILBAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAO XD